giovedì 15 maggio 2014

La più grande storia mai raccontata .


Clicca sul link.
 http://thegreateststorynevertold.tv/

Dalla metà del 20 ° secolo, il mondo ha sempre e solo sentito parlare da un lato di una storia incredibile. La storia di un ragazzo di una famiglia normale la cui ambizione era di diventare un artista, ma che invece è diventato un vagabondo.

Il suo destino, tuttavia, non era alla deriva nell'oblio in attesa, ma a salire alle più alte vette del potere, alla fine a diventare uno degli uomini più influenti mai vissuti.
Ora, per la prima volta, ecco un resoconto documentato di una storia molti credono di essere ...

La più grande storia mai detto!



"Originariamente pubblicato online in una serie di 15 minuti episodi, questo sguardo affascinante in Adolf Hitler e la seconda guerra mondiale raccontata dal punto di vista tedesco, divennero rapidamente il documentario più sough dopo su internet. NON vedrete questo su History Channel.
Questa epica parte 25, a smantellare sistematicamente circa 70 anni di propaganda alleata, inevitabilmente è stato vietato in un tentativo concertato per nascondere la verità dal pubblico in generale. Molti utenti di questo documentario che trovato l'esperienza di essere totalmente cambia la vita.


In oltre 6 1/2 ore di fatti meticolosamente documentate, si aspettano una gamma di emozioni da shock e incredulità, tristezza e rabbia.


Adolf Hitler - la più grande storia mai raccontata! è il prima volta veritiero conto della seconda guerra mondiale, i giocatori coinvolti e i responsabili di quello che è probabilmente il più grande mai coprire. Si vedrà il vero volto di guerra istigatori, vincitori di esso e come continuano a questo giorno il loro inganno. Guarda... Voi decidere».
 
 
 
 
Più di trenta anni sono passati dal 1914, quando ho fatto il mio modesto contributo come volontario nella prima guerra mondiale, che è stato costretto al Reich.
In questi tre decenni, l'amore e la lealtà verso il mio popolo ha guidato tutti i miei pensieri, le azioni e la mia vita. Mi hanno dato la forza di prendere le decisioni più difficili mai affrontare uomo mortale. In questi tre anni ho speso la mia forza e la mia salute.
Non è vero che io o chiunque altro in Germania volevo guerra nel 1939. È stato voluto e provocato esclusivamente da statisti internazionali, sia di origine ebraica o lavorano per gli interessi ebraici. Ho fatto troppe proposte per la limitazione e il controllo degli armamenti, che i posteri non sarà sufficiente vile sempre per disprezzo, per la responsabilità per lo scoppio di questa guerra da collocare su di me. Né ho mai voluto che, dopo la terribile Prima Guerra Mondiale, ci sarebbe sempre un secondo contro sia l'Inghilterra o in America. I secoli passeranno, ma dalle rovine delle nostre città e dei monumenti l'odio di coloro che in ultima analisi responsabili saranno sempre crescere di nuovo contro le persone che dobbiamo ringraziare per l'ebraismo tutto questo-internazionale e dei suoi scagnozzi.
Solo tre giorni prima dello scoppio della guerra tedesco-polacca ho proposto una soluzione del problema tedesco-polacca per l'ambasciatore britannico in controllo Berlin-internazionale, come nel caso della Saar. L'offerta, inoltre, può non essere mentito via. E 'stato respinto solo perché la cricca al potere in Inghilterra voleva la guerra, in parte per ragioni commerciali e in parte perché è stato influenzato dalla propaganda messo fuori dal giudaismo internazionale.
Ho lasciato nessuno in dubbio che se i cittadini europei sono ancora una volta trattati come semplici blocchi di azioni nelle mani di questi monetari e finanziari cospiratori internazionali, quindi la responsabilità del massacro deve essere a carico dei colpevoli-i veri ebrei . Né ho lasciato nessuno in dubbio che questo momento di milioni di bambini europei di discendenza ariana non morire di fame, milioni di uomini muoiono in battaglia, e centinaia di migliaia di donne e bambini siano bruciati o bombardati a morte nelle nostre città senza il vero colpevoli di essere chiamati a rispondere, anche se più umanamente.
Dopo sei anni di guerra che, nonostante tutte le battute d'arresto, un giorno passerà alla storia come la manifestazione più gloriosa ed eroica della lotta per l'esistenza di una nazione, non posso abbandonare la città che è la capitale di questo Reich. Dal momento che le nostre forze sono troppo esiguo per resistere all'attacco del nemico e dato che la nostra resistenza è stata svilita da creature che sono cieco come sono privi di carattere, desidero condividere la mia sorte con quella che milioni di altri hanno inoltre preso su di sé rimanendo in questa città. Inoltre, io non cadere nelle mani del nemico, che richiede un nuovo spettacolo, presentato dagli ebrei, per la deviazione delle masse isteriche.
Ho quindi deciso di rimanere a Berlino e lì a scegliere la morte volontariamente, quando mi accorgo che la posizione del Fuhrer e la Cancelleria stessa non può più essere mantenuta. Io muoio con un cuore gioioso nella conoscenza degli atti incommensurabili e le conquiste dei nostri contadini e dei lavoratori e di un contributo unico nella storia della nostra gioventù che porta il mio nome.
Che Sono profondamente grato a tutti loro è di per sé evidente, come è mio desiderio che non abbandonano la lotta, ma che, non importa dove, continuano a combattere i nemici della Patria, fedeli agli ideali del grande Clausewitz. Attraverso i sacrifici dei nostri soldati e la mia comunione con loro fino alla morte, un seme è stato gettato nella storia tedesca che un giorno crescerà per inaugurare la rinascita gloriosa del movimento nazionalsocialista in una nazione veramente unita.
Molti dei nostri uomini e donne coraggiosi hanno giurato di impegnare la propria vita per estrarre fino alla fine. Ho pregato, e, infine, ordinata, non a farlo, ma per fare la loro parte in ulteriore lotta della nazione. Chiedo ai leader dell'Esercito, della Marina e dell'Aeronautica Militare di rafforzare lo spirito nazionale socialista di resistenza dei nostri soldati con tutti i mezzi possibili, con particolare enfasi sul fatto che io stesso, come il fondatore e creatore di questo movimento, preferisco morte alla rassegnazione vile o addirittura capitolazione.
Che diventa un punto d'onore dei futuri ufficiali dell'esercito tedesco, come è già nella nostra Marina Militare, che la consegna di un quartiere o la città è fuori questione e che, sopra ogni altra cosa, i comandanti deve dare un fulgido esempio di fedeli devozione al dovere fino alla morte.
Prima della mia morte, io espello ex Reichs-maresciallo Hermann Goring dal partito e ritirarsi da lui tutti i diritti che sono state attribuite dal decreto del 29 giugno 1941 e con la mia dichiarazione Reichstag del 1 ° settembre 1939. Al suo posto ho nominare l'ammiraglio Donitz come Presidente del Reich e comandante supremo delle Forze Armate.
Prima della mia morte, io espellere l'ex Reichsführer delle SS e il Ministro degli Interni Heinrich Himmler dal partito e da tutti i suoi uffici statali. Al suo posto io nomino Gauleiter Karl Hanke come Reichsführer delle SS e capo della polizia tedesca, e Gauleiter Paul Giesler come ministro degli Interni.
A parte tutto dalla loro infedeltà a me, Goring e Himmler hanno portato vergogna irreparabili su tutta la nazione segretamente negoziando con il mio nemico a mia insaputa e contro la mia volontà, e anche tentando illegalmente per prendere il controllo dello Stato.
Al fine di fornire al popolo tedesco con un governo di uomini d'onore che soddisferà il compito di continuare la guerra con tutti i mezzi a loro disposizione, io, come Fuhrer della nazione, nominare i seguenti membri del nuovo governo:
Presidente del Reich-Donitz; Cancelliere del Reich-Dr Goebbels; Partito Ministro Bormann; Ministro degli Esteri-Seyss-Inquart; Ministro dell'Interno-Gauleiter Giesler; Ministro della Guerra-Donitz; Comandante Supremo dell'Esercito-Schòrner; Comandante Supremo della Marina-Donitz; Comandante Supremo delle Forze aeree-Greim; Reichsführer delle SS e capo della polizia tedesca-Gauleiter Hanke; Trade-Funk;
Agricoltura-Backe; Giustizia-Thierack; Cultura-Dr Scheel; Propaganda-Dr Naumann; Finanza-Schwerin-Crossigk; Labor-Dr Hupfauer; Munitions-Saur; Leader del Fronte del lavoro tedesco e Ministro senza portafoglio, dott Ley.
Sebbene un certo numero di questi uomini, tra cui Martin Bormann, il dottor Goebbels e gli altri insieme con le loro mogli mi hanno aderito di propria volontà, non volendo lasciare la capitale in qualsiasi circostanza e pronti a morire con me, io imploro loro di concedere il mio chiedere che pongono il benessere della nazione al di sopra i propri sentimenti. Con il loro lavoro e la compagnia fedele rimarranno più vicino a me dopo la mia morte come spero il mio spirito continuerà ad abitare in mezzo a loro e li accompagnino sempre. Siano grave, ma mai ingiusta e lasciarli mai, soprattutto, consentono paura presiedere alle loro azioni, ponendo l'onore della nazione al di sopra di tutto ciò che esiste sulla terra. Possano essi, infine, ricordate sempre che il nostro compito, il consolidamento di uno stato nazionalsocialista, rappresenta il lavoro di secoli a venire, in modo che ogni individuo deve subordinare il proprio interesse al bene comune. Chiedo a tutti i tedeschi, di tutte le nazionalsocialisti, uomini e donne e tutti i soldati della Wehrmacht, che rimangano fedeli e obbediente fino alla morte per il nuovo governo e il suo presidente.
Soprattutto, ordino il governo e il popolo a sostenere le leggi razziali al limite e di resistere senza pietà l'avvelenatore di tutte le nazioni, l'ebraismo internazionale.

Berlino, 29 Aprile 1945, 04:00 Adolf Hitler


Adolf Hitler & Nazy Germany in Color HD (Rare Footage)  
 
 




 

Nessun commento:

Posta un commento

Commenti dai camerati.